Patrimonio culturale

uvodna slika-kulturna bastina_cropIl territorio del Parco naturale Učka è stato abitato con continuità da 13.000 anni. Questo periodo non ha soltanto lasciato qui una ricca eredità culturale, ma ha anche influito considerevolmente sul carattere dell’ambiente. Nel territorio dell’odierno Parco gli abitanti hanno vissuto per secoli occupandosi di allevamento di bestiame, agricoltura e silvicoltura. Così l’uomo, con il suo lavoro e un’abile amministrazione delle risorse naturali, ha dato forma a paesaggi agricoli e pascoli, le cui caratteristiche basilari sono costituite dai numerosi muri a secco, rifugi pastorali e campestri ancor oggi visibili e costituiscono un’ autentica eredità storico-culturale.

Questi paesaggi modellati dalla mano dell’uomo sono diventati degli importanti biotopi attorno ai quali, nel corso dei millenni, si è stabilizzato un nuovo ecosistema, differente da quello boschivo predominante in passato. L’abbandono di uno stile di vita di tipo tradizionale comporta uno squilibrio e un mutamento sfavorevole del paesaggio naturale. Per questo motivo la tutela della cultura tradizionale di quest’area rappresenta una parte indispensabile per la conservazione dell’ambiente naturale e dei valori paesaggistici.

Qui è possibile conoscere la storia lunga e burrascosa del popolamento umano e l’uso che gli abitanti facevano dell’Učka e della Ciceria, ricevendo al contempo informazioni dettagliate su singole importanti località appartenenti al patrimonio culturale all’interno del Parco.